Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Padova

Organizza il corso online (formazione a distanza Live-Streaming)

Introduzione al mondo BIM con il software Revit

Docente Arch. Marco Chiarello.

Corso approvato dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati aperto ai geometri di tutta Italia - 3 CFP totali - Codice CE0010146 PD 20191231 A. Leggi il Regolamento. Leggi come trovare il corso sul sito del CNGeGL.

- 1 lezione di 2 ore con test apprendimento

Rif. CNGeGL = CE0010146 PD 20191231 A

Costo: GRATIS

Il corso è del tutto gratuito, ha la durata di 2 ore e riconosce n. 3 CFP per Geometri e Periti Agrari (no per Architetti). Include la lezione online e registrata; il video della registrazione rimane a disposizione dell’iscritto anche dopo la tenuta del corso.

Iscriviti al corso
Per iscriverti o vedere il webinar introduttivo devi essere registrato al sito. Se sei già registrato esegui il LOGIN altrimenti REGISTRATI.
Per qualsiasi chiarimento sull’iscrizione e pagamento, modalità di svolgimento delle lezioni, riconoscimento dei CFP, ecc., ti raccomandiamo di consultare le FAQ dove troverai la risposta a tutti i tuoi quesiti. Se dopo aver letto le domande/risposte hai ancora qualche dubbio, scrivici cliccando "Contattaci per informazioni" oppure chiama il responsabile del corso, geom. Gianni Rossi , al numero 320 2896417.

Obbiettivi

Questo corso propedeutico intende fornire alcuni spunti di riflessione sulle motivazioni che spingono il progettista moderno a non rinviare ulteriormente l’acquisizione dei più innovativi strumenti per la progettazione architettonica 3D in sostituzione dei metodi tradizionali di disegno 2D. Il classico disegno CAD bidimensionale comporta infatti lunghi tempi di redazione degli elaborati e una scarsa (per non dire nulla) coordinazione degli stessi, con il costante rischio di non coerenza tra le tavole prodotte e il conseguente dispendio di tempo (altrettanto lungo) per la correzione.

Lo sforzo nell’adottare strumenti 3D studiati per la progettazione delle costruzioni viene grandemente ripagato dagli innumerevoli benefici ottenuti, dei quali la produzione degli elaborati è solo una minima parte. Dalla modellazione parametrica si ottiene infatti: il computo sempre aggiornato, il rendering, la realtà virtuale, il coordinamento in cloud, la condivisione del lavoro con gli altri attori, la simulazione energetica e strutturale, e molto altro. Il corso introduce alla modellazione parametrica BIM con uno dei più diffusi software in questo ambito: Autodesk Revit.

Pre-Requisiti

L’evento formativo si configura come un corso propedeutico di base, non è quindi richiesto alcun requisito oltre ad una generica conoscenza del disegno al computer.

Modalità

Il corso si svolge mediante una sessione online (webinar) della durata di 2 ore ed è riservato ad un numero chiuso di partecipanti. La piattaforma utilizzata permette l’interazione audio e video con gli iscritti garantendo il dibattito come se si fosse in aula.

La sessione è registrata e può quindi essere seguita anche successivamente alla data in cui viene tenuta in diretta online. Il filmato della registrazione rimane disponibile all’iscritto anche dopo l’evento e senza scadenza.

Al termine della sessione viene reso disponibile all’iscritto il materiale didattico comprendente le slide degli argomenti trattati (su file PDF), più eventuali altri documenti (sempre su file) utilizzati dai docenti a supporto della lezione o rilasciati agli iscritti a scopo di esercitazione.

Per dimostrare di aver seguito la lezione ed acquisire il CFP, il corsista sostiene un test di apprendimento composto da una serie di domande con risposte pre-compilate tra cui scegliere quella corretta.

Il test è molto semplice e facilmente superabile perché le domande riguardano quanto sviluppato durante la lezione e riprodotto nelle slide rilasciate all’iscritto.

Il corsista è libero di decidere quando sostenere il test e può quindi farlo nel momento in cui lo ritiene più opportuno. In caso di mancato superamento, all’iscritto vengono segnalati gli argomenti relativi alle domande sbagliate in modo da poterli riesaminare grazie alla registrazione della lezione ed il materiale didattico per sostenere nuovamente il test.

Dopo il seminario online in diretta è operante un forum di supporto tramite il quale i corsisti possono interloquire sia tra loro che con i docenti, scrivendo i loro dubbi o quesiti (il docente garantisce il suo costante supporto).


Scarica il programma in PDF

Sessione di Venerdì 29 Marzo 2019 ore 15:00 - 17:00

Per partecipare alle sessioni, leggere attentamente la pagina della Guida al corso, dove sono riportate tutte le indicazioni per predisporre per tempo quanto necessario.


Modellazione parametrica

La costruzione del modello è il tema più articolato in quanto pone la necessità di relazione fra loro gli oggetti e la comprensione delle proprietà di ciascuno di questi. Nella modellazione BIM infatti si simula l’opera edilizia attraverso oggetti che tendono alla simulazione non solo volumetrica e materica degli elementi architettonici, ma anche al loro coordinamento. Il modello diviene quindi un organismo portatore di informazioni costantemente aggiornate e coordinate. La successiva estrazione di viste, computi e ogni altro output tra origine da questa delicata prima fase iniziale.

Visualizzazione dei modelli

Una volta realizzato un modello lo si può esplorare in moltissimi modi, comodi per comunicare anche con chi non è tecnico ma che comunque deve essere messo al corrente delle scelte operate dal progetto. Il tema della visualizzazione è quindi molto vasto ma è anche, per certi versi, il più piacevole: permette infatti di immergersi nelle forme e nei materiali e di rappresentare in ogni dettaglio l’opera progettata. Tra le tecniche relative alla visualizzazione vi sono: controllo della grafica degli oggetti, realizzazione viste, spaccati, esplosi, rendering, abachi e molto altro.

Esportazione e stampa

Infine il modello può essere comunicato esternamente in molti modi. La creazione di tavole contenenti gli elaborati in scala è solo uno dei metodi per finalizzare il lavoro. Dal modello tridimensionale si possono infatti estrapolare anche molte altre informazioni in forma testuale, come ad esempio il computo delle quantità, o grafica come i rendering. Il processo comunque non si esaurisce qui, infatti il modello può essere condiviso e gestito on-line su apposite piattaforme in modo da avviare una collaborazione con le altre figure coinvolte, dando origine ad una vera e propria progettazione condivisa e integrata.


Iscriviti al corso
Per iscriverti o vedere il webinar introduttivo devi essere registrato al sito. Se sei già registrato esegui il LOGIN altrimenti REGISTRATI.
Attendere prego